Tag Archives: Elezioni Amministrative 2012

Risultati finali: si va al ballottaggio contro la sinistra

Ballottaggio era e ballottaggio sarà. Confermando le sensazioni del “pre gara” Laura Bordoli, candidato sindaco del PdL, sarà chiamata a combattere duramente per ribaltare la forbice che ora la vede staccata dal Pd, emerso primo partito in Como. 13,17 e 5286 voti, questi i numeri che accompagnano la giovane squadra del Popolo della Libertà, scesa in campo con entusiasmo dopo il rinnovamento scelto in fase iniziale. Numeri che non possono dirsi soddisfacenti per il PdL, che confermano un leggero calo anche per la sinistra (che mantiene il quorum in percentuale ma a fronte di una forte riduzione dei votanti) e che testimoniano come l’elettorato del centro destra abbia preferito l’astensionismo soprattutto, a dimostrazione di una espressione di critica “pacifica”. Sarà quindi compito ora del centro destra e di tutte le forze che si riconoscono in questi valori e ideali, cercare di compattarsi per impedire che Como possa scimmiottare Milano, dove dopo l’euforia targata Pisapia, sono rimasti sul tavolo i postumi della sbornia (Ticket costosi per entrare in centro in auto, anche per andare a casa o al lavoro; 16 moschee; Nuova tassa sull’occupazione del suolo pubblico che ha messo in ginocchio imprese, artisti, artigiani; feste tradizionali meneghine trasformate in caroselli e parate; metropolitane invase da immigrati clandestini; violenza e microcriminalità alle stelle; smantellamento dei nuclei di polizia locale, e chi più ne ha più ne metta). Una sbornia pazzesca che ha fatto venire il mal di testa a tutti milanesi, guarda caso ora tutti mobilitati con decine di petizioni e raccolte firme, per far sopravvivere gli storici mercatini di quartiere, per preservare le manifestazioni e gli artisti di strada, per dare ossigeno alle imprese edili, di trasloco, di imbiancatura etc, che non possono più permettersi di lavorare in centro, per i cittadini della Milano che devono mettere mano al portafoglio tutti i giorni per tornare a casa o per recarsi al lavoro, il tutto senza che la qualità dell’aria sia mai migliorata! Forza comaschi, non commettiamo lo stesso errore: riconquistiamo la nostra città!

ECCO I NUMERI:

 

A Villa Geno, festa di chiusura campagna con La Russa. Aperitivo per tutti!

Ci sarà anche l’onorevole Ignazio La Russa, insieme al candidato sindaco di Como, Laura Bordoli e tutti i candidati sindaci del PdL della provincia di Como, questa sera, alle 18, al ristorante Villa Geno di Viale Geno, a Como. Sarà l’occasione per il confronto finale con tutti i candidati consiglieri e per pianificare eventuali prossime nuove iniziative. L’invito è ovviamente esteso a tutti gli amici e ai sostenitori del Popolo della Libertà. Al termine dell’incontro con l’onorevole La Russa, tutti i presenti potranno fare un aperitivo con brindisi propiziatorio.

 

Gasparri e Beccalossi: “Forza Laura”

Parole di sostegno, di incoraggiamento e di incitamento a voler proseguire con determinazione sulla linea adottata fin qui. E’ questo quanto indicato ieri dai big nazionali del Popolo della Libertà, Maurizio Gasparri e Viviana Beccalossi, intervenuti ieri in tarda mattinata in via Regina Teodolinda, presso la sede del PdL per una conferenza stampa/incontro di sostegno al candidato sindaco per Como, Laura Bordoli. Da sottolineare le parole della vice coordinatrice regionale: “Serve una politica di sostegno alle aziende del territorio di Como – ha detto l’onorevole Beccalossi – Perché in questa terra gli imprenditori sono abituati a pagare i fornitori, a saldare i propri conti mettendoci la faccia. Perciò ben vengano le battaglie del PdL contro l’Imu e la pressione fiscale!”. Determinato anche Maurizio Gasparri: “Laura incarna quel rinnovamento di cui il PdL, a partire con lo stesso Alfano, si è fatto portavoce – ha spiegato il presidente al Senato del gruppo parlamentare del PdL – Non metterò benzina sul fuoco ma chi ha scelto di rinnegare l’esito delle Primarie si commenta da sè. Noi siamo felici che il nostro partito si sia aperto alla società civile, al mondo del lavoro: dà sempre siamo un soggetto che attrae forze nuove e le coagula. Non possiamo pensare che Como consegni la città alla sinistra, quella delle foto di Vasto, quella che vuole mettere la tassa patrimoniale, quella dei Vendola e dei suoi concetti strambi di famiglia: dobbiamo difendere i nostri valori, quelli cari anche ai comaschi”.

Un tocco di colore in centro: Laura fa felici i bambini, e non solo…

Proseguendo nell’iniziativa “Prendiamoci cura del bene in comune”, il candidato sindaco del PdL Laura Bordoli, coadiuvata da un nutrito gruppo di candidati consiglieri, amici e sostenitori, ha trascorso il pomeriggio in centro città, per rifare il look ai giardini di via Vittorio Emanuele. Davvero colorato il colpo d’occhio al termine del make up allo storico parco giochi di fronte a Palazzo Cernezzi. “Armata” di zappa e palette la squadra di Laura ha piantato nelle aiuole del giardino pubblico e nelle apposite fioriere, moltissime piante colorate, omaggiando i molti bambini presenti con palloncini, adesivi e gadget vari. “Questa è un’iniziativa parallela alla campagna elettorale – ha spiegato Laura Bordoli – Ai grandi progetti sulla città abbiamo scelto di affiancare anche una testimonianza concreta sulla cura delle piccole cose, perché siamo e saremo presenti su tutti e due i fronti: sul presente, da riqualificare, e sul futuro, da pianificare”. L’iniziativa, che ha destato molta curiosità tra le famiglie di passaggio e che è stata apprezzata anche dai turisti, non rimarrà comunque un episodio isolato. Durante i lavori pomeridiani, infatti, Laura Bordoli ha confermato che in caso di vittoria subito nei primi 60 giorni di Governo, darà seguito a questa iniziativa, sempre coinvolgendo i volontari. “Ci saranno iniziative analoghe che saranno replicate in ogni quartiere o dove gli stessi cittadini ci chiederanno di intervenire con urgenza per ridare dignità agli spazi pubblici. E saranno autofinanziate da tutti noi, così come abbiamo fatto in questa campagna elettorale, dove agli investimenti da 150 mila euro in carta e che sporcano la città, sostenuti da qualche avversario, abbiamo preferito invece un profilo più concreto e utile alla nostra città”.

Prendiamoci cura del bene in comune: un successo il primo intervento!

Grazie a Laura & co. nuovo look per i giardini di via Dei Mille/via Anzani

“Una squadra al lavoro per il bene comune”. Erano circa 30 le persone oggi presenti ai giardini pubblici di via dei Mille angolo via Anzani, armate di rulli, pennelli e vernici e impegnate per tutto il pomeriggio a rimettere a nuovo panchine, tavoli e pergolato del parco cittadino. Tra questi, anche il candidato sindaco del PdL, Laura Bordoli, che ha scelto appositamente per questa campagna elettorale, di impegnare una parte del budget non nella solita pubblicità fine a se stessa bensì in iniziative concrete al servizio della comunità. In un contesto allegro, con palloncini colorati, adesivi e gadget regalati, e tanta gente incuriosita, i volontari, tra i quali anche moltissimi dei candidati consiglieri per il Popolo della Libertà, hanno così dimostrato di sapersi subito rimboccare le maniche.
“In un clima di disaffezione dalla politica – ha spiegato Laura Bordoli – E’ secondo me importante dare un segnale di concretezza. Abbiamo scelto di metterci subito al lavoro, di dimostrare che noi non siamo come gli altri e alle parole preferiamo prima i fatti. Ma è un segnale anche su come si possano spendere i soldi. Ai nostri antagonisti che hanno investito centinaia di migliaia di euro e stanno tappezzando la città noi rispondiamo invece investendo i nostri soldi per iniziative che tornano utili ai comaschi. Questo vale per le campagne elettorali ma anche per la macchina amministrativa. Siamo certi di sapere gestirla meglio di quanto fatto fino ad oggi, contenendo gli sprechi ed alzando l’efficienza”.

"La cultura del fare": panchine, pergolato e tavoli rimessi a nuovo

Durante il pomeriggio, sono stati molti, soprattutto pensionati, quelli che si sono avvicinati curiosando per capire cosa stesse succedendo, rimanendo entusiasti del clima operativo che si respirava. “L’attenzione per gli spazi comuni, i parchi, i giardini, le strade, non sono piccole cose: sono quanto di più vicino ai cittadini. Ripartire dalla cura e dall’amore per queste aree è fondamentale. Nel nostro programma abbiamo voluto inserire un piano di interventi pluriennali su questi spazi, ma anche un vigile di quartiere e uno stradino di quartiere, gente che con continuità sia presente nel territorio per intervenire subito a difesa di questi luoghi. E non solo in città, ma anche nelle periferie.
Il tour “Prendiamoci cura del bene in comune proseguirà anche nei prossimi giorni. La prossima tappa è già fissata per mercoledì 2 maggio, questa volta nel centro città, negli storici giardini di via Perti, proprio d fronte a Palazzo Cernezzi, accanto alla storica sede del WWF.

Ma guarda…. “Pubblicità elettorale del PD nelle raccomandate dell’amministratore condominiale

I metodi elettorali del PD, la pubblicità elettorale la pagano i condomini.... a loro insaputa
I metodi elettorali del PD, la pubblicità elettorale la pagano i condomini…. a loro insaputa

Con un bell’articolo apparso ieri sul Giorno, finalmente viene scoperchiato anche il modus operandi del PD in questa campagna elettorale. E’ la candidata del Popolo della Libertà, Raffaella Piatti ad innescare la polemica contro una sinistra che “predica bene” ma “razzola male”. Non volendo dare ulteriore pubblicità gratuita al candidato in lizza per una lista di appoggio all’uomo indicato dal PD, la coraggiosa Raffaella denuncia senza farne il nome, il metodo elettorale prescelto da una sinistra che si professa integerrima. Nella raccomandata che l’Amministratore condominiale ha mandato nei giorni scorsi all’inquilina