Tag Archives: Elezioni Amministrative 2012

Prendiamoci cura del bene in comune: primo appuntamento in via Anzani

Gli altri candidati si limitano a prometterlo nei loro programmi e sui manifesti elettorali, Laura invece si rimbocca le maniche e lo fa per davvero. Giovedì 26 vieni con noi a riqualificare le panchine pubbliche dei giardini di Via Anzani. Scendiamo in campo con pennelli, rulli e vernici e abbelliamo insieme la nostra città. Ti aspettiamo con il candidato Sindaco Laura Bordoli, dalle 15 alle 19 in Via Anzani. I materiali li forniamo noi. Sarà anche occasione per scambiare due chiacchiere con Laura e conoscere le sue idee e il suo programma d’intervento in merito agli arredi urbani, alla pulizia e al verde di Como. PRENDIAMOCI CURA DEL BENE IN COMUNE!

Trasparenza e legalità: una scelta precisa, la nostra!

Tra i principali punti del programma di Laura Bordoli spicca una determinata ricerca della “legalità e della trasparenza” in tutti gli ambiti della macchina amministrativa, oltre che negli stessi organi comunali. Una scelta precisa, quella del PdL e del suo candidato sindaco che va decisamente in antitesi con i recenti fatti di cronaca che hanno investito la Lega Nord, alle prese con sospetti e indagini in merito a ipotesi di riciclaggio. “Posso dire che dopo aver udito anche questa notizia, mi sento ancora più orgogliosa di aver voluto a tutti i costi inserire nel programma elettorale una maggior attenzione per la trasparenza delle attività di Palazzo Cernezzi. La ricerca quotidiana di legalità, coerenza e assunzione di responsabilità riguarderanno tutti gli attori in gioco, sia chi lavora sia chi farà politica. La scelta che il PdL ha preso nei giorni scorsi, cioè di tagliare i ponti con i vari personalismi e le richieste di poltrone va proprio in questa direzione. E ne siamo fieri”.

Le menzogne di Gaddi a La7: il sostegno degli altri candidati

“L’Infedele” è sbadato… Dando la possibilità a Sergio Gaddi, seppur a tarda ora e seppur in pochi istanti, di divulgare menzogne

“Le panzanate di Gaddi” su La7. Ora rischia la querela

Non è da tutti avere la faccia tosta di andare ospite all’interno di un programma tv nazionale e anche lì dar dimostrazione di non saper perdere.

La lista dei 32: ecco chi corre insieme a Laura Bordoli

E’ stata ufficialmente presentata ieri la lista dei 32 candidati che insieme a Laura Bordoli cercheranno di guadagnarsi la fiducia dei comaschi in occasione delle imminenti elezioni amministrative di Como, il prossimo 6 e 7 maggio. Tenendo fede alle promesse fatte durante le Primarie, la lista del PdL si presenta fortemente rinnovata rispetto al passato. Sono 4 le donne in lista, “Tutte in grado di raggiungere il Consiglio comunale”, ha spiegato ieri il coordinatore provinciale del PdL, il senatore Alessio Butti, “Volevamo donne in grado di dare massima disponibilità alla causa. Se ce ne fossero state di più non sarebbe stato un problema inserirle. Anzi. Ma impegni familiari e lavorativi, incidono su queste scelte, perciò siamo soddisfatte di aver inserito quattro donne, giovani, con tanto entusiasmo e fortemente motivate e disposte a darsi da fare per il bene di Como”, ha poi aggiunto Laura Bordoli.

Nove, invece, gli esponenti della società civile. Otto i candidati scelti dopo l’esperienza in Circoscrizione. Solo sei su quattordici, infine, i consiglieri comunali uscenti che si sono riproposti, proprio a testimonianza di voler davvero spingere su di una ventata di rinnovamento.

Ecco l’elenco completo.

Leila Califano, Martina Della Bosca, Raffaella Piatti, Marina Ronchetti, Andrea Anzi, Roberto Bernasconi, Luigi Bottone, Marco Butti, Silvano Bussetti, Gianfranco Buzzi, Marcello Caminiti, Enrico Cenetiempo, Giorgio Colombo, Claudio Corengia, Giuseppe Crippa, Ferruccio Della Valle, Alberto Fradegrada, Christian Galantucci, Pierangelo Gervasoni, Augusto Giannatasio, Simone Gilardi, Marco Magnarapa, Massimo Mascetti, Stefano Molinari, Alessandro Nardone, Raffaele Papa, Mario Pitassi, Gianmaria Quagelli, Franco Renzetti, Stefano Roscio, Francesco Scoppelliti, Mauro Trezzi.

Le verità di Laura, parte 2: “Veronelli e la politica a tempo indeterminato”

Durante la conferenza stampa di presentazione della lista, non sono mancate le stoccate anche su Anna Veronelli, un’altra figura che si è defilata nel momento in cui ha capito che all’interno della squadra PDL in lizza per le amministrative, si sarebbe adottato il criterio di non dare garanzie a priori dei posti. “Non c’è nulla di stabilito con nessuno dei candidati – ha concluso il candidato sindaco – Non abbiamo voluto garantire nulla a nessuno sulla carta. Il rinnovamento parte anche da qui. All’assessore Veronelli, più volte da me chiamata, è stato richiesto di candidarsi con noi, ma ha sempre detto che “a lei interessava crescere all’interno della squadra per il Comune”. Non si può più pensare alla politica come ad un lavoro a tempo indeterminato. Io non la penso così. Per molti altri invece sembra proprio che questo sia lo scopo. La nostra è stata una scelta difficile che c’è costata sacrificio, ma le scelte sono state coerenti e spero proprio che la città, i comaschi, riconoscano questo sforzo. E’ da qui che parte il vero rinnovamento”.