Tag Archives: PDL Como

La squadra di Laura scende in campo

Si è appena conclusa da pochi minuti la presentazione ufficiale alla città della squadra al completo che sosterrà Laura Bordoli quale candidato sindaco del PdL a Como; insieme ai 32 candidati alla carica di consigliere e a quella di “primo cittadino” è stata anche l’occasione di presentare in pubblico il programma elettorale, spiegato da Laura Bordoli con l’aiuto di contributi audio, video e fotografici. Simbolico anche il contributo video di Angelino Alfano, segretario del PdL, che

Piove: attenzione alle buche! Un Numero Verde per intervenire subito

A volte son sufficienti un paio di giorni di pioggia battente per creare “buche” nel manto stradale. Anche l’acqua che sta cadendo in queste ore, dopo molti mesi di secco e gelo, rischia come spesso accade, di divenire un problema per la sicurezza dei cittadini, quelli che viaggiano in auto, bicicletta e motorino, ma anche per i pedoni. “Proprio per evitare questi spiacevoli imprevisti, ma anche per dare tempi di reazione più brevi in caso di atti vandalici, danni in parchi pubblici e spazi comuni – spiega il candidato sindaco del PdL, Laura Bordoli – abbiamo voluto inserire nel programma elettorale, anche qualcosa di specifico e concreto: l’attivazione di un Numero Verde (e di una casella di posta elettronica), sempre operativo, che permetta ai cittadini di segnalare in tempo reale i punti della città in cui intervenire per manutenzioni urgenti”. Ma non solo. “E’ nostra intenzione anche far sì che siano messi a disposizione riferimenti fissi per zone e quartieri. Ogni frazione potrà dunque contare su persone di fiducia, che conoscendo meglio il territorio, possano così intervenire ancora con maggior solerzia. Come vedete, nel nostro programma non c’è solo teoria… ma anche tanta pratica, per rilanciare in modo concreto la nostra città!”, conclude Laura Bordoli.

Sabato tra i gazebo: Laura incontra i comaschi

Un bagno di folla per il “battesimo” di gazebi e info point. Grande successo di pubblico oggi, sabato 7 aprile per i due gazebo in piazza Boldoni e Porta Torre e per il nuovo info Point di via Bernardino Luini angolo piazza San Fedele. Malgrado il tempo non abbia riservato sole e caldo, i comaschi hanno comunque preso d’assalto la città in questa vigilia pasquale, incontrando per l’occasione anche i candidati  della lista PdL alle prossime elezioni amministrative del 6 e 7 maggio. Con loro, ad ascoltare le richieste dei cittadini e a condividere i punti del programma, anche il candidato sindaco Laura Bordoli, che nell’occasione ha potuto incontrare centinaia di amici, sostenitori, critici e curiosi, pronti a rivolgerle numerose domande sulle peculiarità del programma elettorale.

La gioia Pasquale porti luce nelle vostre case!

Pasqua come un raggio di sole che riscalda, porta luce e risurrezione. Dopo giorni di grande fermento, che la Pasqua sia per voi tutti un momento di serenità e gioiosa condivisione. Un augurio semplice e di cuore!

Laura Bordoli

Trasparenza e legalità: una scelta precisa, la nostra!

Tra i principali punti del programma di Laura Bordoli spicca una determinata ricerca della “legalità e della trasparenza” in tutti gli ambiti della macchina amministrativa, oltre che negli stessi organi comunali. Una scelta precisa, quella del PdL e del suo candidato sindaco che va decisamente in antitesi con i recenti fatti di cronaca che hanno investito la Lega Nord, alle prese con sospetti e indagini in merito a ipotesi di riciclaggio. “Posso dire che dopo aver udito anche questa notizia, mi sento ancora più orgogliosa di aver voluto a tutti i costi inserire nel programma elettorale una maggior attenzione per la trasparenza delle attività di Palazzo Cernezzi. La ricerca quotidiana di legalità, coerenza e assunzione di responsabilità riguarderanno tutti gli attori in gioco, sia chi lavora sia chi farà politica. La scelta che il PdL ha preso nei giorni scorsi, cioè di tagliare i ponti con i vari personalismi e le richieste di poltrone va proprio in questa direzione. E ne siamo fieri”.

Le verità di Laura, parte 2: “Veronelli e la politica a tempo indeterminato”

Durante la conferenza stampa di presentazione della lista, non sono mancate le stoccate anche su Anna Veronelli, un’altra figura che si è defilata nel momento in cui ha capito che all’interno della squadra PDL in lizza per le amministrative, si sarebbe adottato il criterio di non dare garanzie a priori dei posti. “Non c’è nulla di stabilito con nessuno dei candidati – ha concluso il candidato sindaco – Non abbiamo voluto garantire nulla a nessuno sulla carta. Il rinnovamento parte anche da qui. All’assessore Veronelli, più volte da me chiamata, è stato richiesto di candidarsi con noi, ma ha sempre detto che “a lei interessava crescere all’interno della squadra per il Comune”. Non si può più pensare alla politica come ad un lavoro a tempo indeterminato. Io non la penso così. Per molti altri invece sembra proprio che questo sia lo scopo. La nostra è stata una scelta difficile che c’è costata sacrificio, ma le scelte sono state coerenti e spero proprio che la città, i comaschi, riconoscano questo sforzo. E’ da qui che parte il vero rinnovamento”.